Свобода – вершина пути человека или первый шаг к мудрости?

Разумность Вселенной

Предназначение Человечества

Незавершенный метаморфоз человека

Посттравматический синдром человечества

«Свобода» как неформальный «бог» человечества.

Размышления о настоящей свободе.

Ложь о «свободе человека» и внушение веры в порочность человека

Мировоззренческие автопортеты

Самопознание, книга Джона Мейсона

Вопросы для тех, кто занимается практическим самопознанием

Диалоги для практического самопознания

Пифагорейские Золотые Стихи

Открытые вопросы, над которыми размышляют наши современники

Самопознание и будущее человечества. Диалог.

Человек Будущего

Designazione della razionalità dell’universo e della razionalità dell’umanità, designazione dell’umanità


Abbiamo concluso le precedenti riflessioni con la seguente frase:
"Uno dei possibili aspetti che pretende di diventare il principale dal punto di vista della ricerca della designazione della razionalità in tutto l’universo, può diventare l’aspetto della sua influenza nei confronti dell’ordine, dell’ordinamento dei vari tratti dell’universo."

La designazione della razionalità rappresenta la garanzia dell’ordine, dell’armonia nell’universo

Tornando ai paralleli relativi a tale fenomeno quale la gravitazione, la seguente presupposizione appare decisamente interessante e realistica. Esattamente allo stesso modo in cui la gravitazione assicura l’integrità dell’universo per mezzo dell’attrazione reciproca delle sue parti influendo sul movimento di pianeti, stelle, galassie, ammassi di galassie, la razionalità, in qualità di proprietà di sistemi esistenti nell’universo ed in qualità di universo stesso, assicura la presenza dell’ordine e della consigliabilità, usufruendo della sua capacità di influire sulla situazione in qualsiasi tratto dell’universo.

Se la questione relativa alla consigliabilità su scala universale è attualmente incomprensibile per la razionalità umana, si può affermare che gli aspetti locali di questa questione legati alla designazione dell’umanità, della razionalità, possono decisamente diventare lo scopo delle nostre riflessioni. Chi deve pensare a ciò se non noi persone? :)

Ruolo dell’umanità nella biosfera, nell’ecosistema della Terra

Prendiamo in esame la persona in qualità di componente della biosfera, dell’ecosistema della Terra. Possiamo rilevare una sorprendente ed evidente proprietà. Sia la persona singola che l’umanità nel suo complesso sono assolutamente inutili nei confronti della biosfera. Noi non partecipiamo ad alcun ecosistema sia locale che generale su scala del pianeta Terra in qualità di unità costituente che svolge una determinata ed utile funzione. Ricevendo dalla natura l’energia sotto forma di cibo, calore, ossigeno per la respirazione, acqua, ricevendone le sue capacità che ampliano le nostre possibilità di anno in anno ed addirittura ogni minuto che passa in modo completamente essenziale, noi alla natura non diamo nulla in cambio. Forse ciò non è sorprendente? Com’è possibile?

Perchè tutte le creatura, a partire dagli infusori per finire con gli elefanti, le balene, interi oceani, boschi, deserti, laghi e fiumo, in modo sempre più vivace interagiscono strettamente e sono rigidamente condizionate a vicenda all’interno di determinate catene alimentari o energetiche, mentre la persona in qualità di eccezione assoluta fuoriesce dalla sfera di influenza di questa legge di indipendenza ed integrazione reciproche?
Com’è successo che la natura, così saggia e prudente, ha fatto nei confronti della persona una tale incomprensibile ed assolutamente incredibile eccezione? In fondo la persona non rappresenta affatto un nonnulla sul nostro pianeta. Si tratta proprio di quella creatura dalla quale nel dato momento dipende il destino dell’intero pianeta e di tutte le altre creature esistenti. Perchè essa fuoriesce dalle leggi che determinamo la vita di tutte le altre creature viventi?

Attesa della Natura da parte dell’umanità

E’ decisamente possibile che tale strano rapporto da parte della natura nei confronti della persona sia legato al fatto che le sue attese fuoriescono dall’ambito del pianeta Terra. Proprio per il fatto che l’intero pianeta sia così paziente nei confrornti della pazzia dell’umanità, essa interagisce in modo così rozzo e sfrontato nei confronti dell’ambiente circostante vivente. Il pianeta sopporta, in quanto dal proprio figlioletto denominato umanità, si sttende ciò che non si può attendere da nessun altro. Il pianeta attende dall’umanità la propria salvezza! Proprio in quanto esso perdona le persone per la loro stupidità e per la loro attività distruttiva. Proprio in quanto esso ha donato alla persona tali capacità che non possiede nessun altra creatura vivente. La forza distruttiva della persona deve gradatamente trasformarsi in una forza creativa volta alla salvezza della propria patria, cioè il piantea Terra da indesiderate invasioni di corpi celesti nel Sistema solare e dalla distruzione dell’ecosistema della Terra, dalla distruzione dell’equilibrio del Sistem solare nel suo complesso. La razionalità dell’universo, intesa come razionalità del Sole e del pianeta Terra, influenza la razionalità della persona e dell’umanità affinchè noi si possa acquisire le capacità e le possibilità per la tutela della Terra, del Sole, e di tutti gli altri pianeti del Sistem solare.

Designazione principale dell’umanità

Suppongo che proprio questa sia una delle più importanti, se non la più importante in assoluto, designazione dell’umanità. Il Sistema solare, il Sole e la Terra tentano di acquisire tramite l’umanità quel livello di coscienza-razionalità, quella sua forma che è in grado di far fronte al caos che li minaccia. Essi esistono da sufficente tempo e tramite il campo di gravitazione che si estende praticamente infinitamente lontano, sono in grado di «vedere» il pericolo che si muove nella nostra direzione. Ciò può essere rappresentato da un massiccio corpo celeste di dimensioni enormi, oppure da una nuvola di polvere dall’alta densità, superiore per propria massa al Sole di centinaia oppure migliaia di volte, oppure un’altra forma di materia, gas, plasma … Non è semplice definire indistintamente ciò che ancora non sappiamo e che già percepiscono i nostri genitori, cioè il Sole e la Terra e gli altri pianeti. E’ possibile che i tempi di crescita accellerati del progresso tecnologico siano dovuti al desiderio da parte del Sole, della Terra e degli altri pianeti di far fronte alla minaccia attesa.

La razionalità della persona come parziale manifestazione della razionalità del Sole e della Terra

Se la nostra supposizione è esatta, allora la razionalità dell’umanità, intesa come parziale manifestazione della manifestazione della razionalità del Sistema solare, fuoriesce in qualità di fenomeno dall’ambito del piantea Terra ed anche il ritorno che si attende la natura da tale fenomeno è di un’altra scala e di un’altra forma che non si incontrano all’interno dell’ecosistema del nostro pianeta.

Quanto prima l’umanità comprenderà la propria designazione e ciò che da essa si attende la natura, ciò che da essa si attendono i suoi genitori, la Terra ed il Sole, tante più possibilità essa avrà di adempiere alla propria missione. Ci è stata donata la vita, e noi sappiamo qual’è la forza del desiderio di sopravvivere della persona. Di conseguenza, possiamo supporre quale forza possiede il desiderio di sopravvivenza del Sole, della Terra e degli altri pianeti del nostro sistema. Noi tutti siamo creature viventi ed amiamo la vita e chi ce l’ha donata, cioè i propri genitori. Siamo stati fortunati per il fatto di avere tali forti genitori e di rappresentare la loro speranza principale, ottenendo in tal modo la possibilità di apprendere le loro capacità che essi sono in grado di trasmetterci. Il Sole, la Terra ed i pianeti cercano per mezzo dell’umanità di esprimere la loro razionalità, ed in questo senso l’umanità è stata assai fortunata rispetto ad altri esseri viventi.

Il comportamento pazzesco dell’umanità, la guerra, le soffrerenze, l’annientamento della natura che ci circonda, tutto ciò può essere giustificato dal fatto che i nostri stessi genitori non sanno ancora se sono in grado, se faranno in tempo a prepararsi per le imminenti prove e se saranno in grado di trovare e manifestare entro un’ora le qualità indispensabili per sopperire a tali prove con perdite minime.

Se così non fosse, la persona non avrebbe bisogno di dispositivi tecnici, non sarebbero necessarie le conoscenze di armamenti nucleari, di tecnologie missilistiche, delle conoscenze sulle leggi universali che non ne influenzano considerevolmente la vita, le conoscenze sui tratit dell’universo nei quali presumibilmente egli non si troverà mai. L’uomo vivrebbe come gli altri animali, svolgerebbe il suo usuale ruolo nelle catene alimentari ed energetiche e comprenderebbe quale erba è utile mangiare e quale’è il modo ideale per sfuggire da leoni, tigri e lupi.

La conoscenza che si manifesta attraverso di noi e che noi consideriamo propria, persegue il proprio scopo e la propria designazione, portando con sè la propria responsabilità ed incarnando in sè la propria speranza.

Pensando a ciò e rendendosene conto, l’umanità può cambiare, diventando più organizzata, più coerente ed efficace al fine di risolvere gli imminenti compiti globali volti alla propria sopravvivenza e a favore della propria sopravvivenza, oltre che a contribuire alla sopravvivenza del Sole, della Terra e del Sistema solare. La consapevolezza della propria missione, la consapevolezza del fatto che grazie alle proprie possibilità, alle proprie capacità l’umanità è in dovere nei confronti dell’universo ed in particolare del Sole e della Terra, ci consente di esaminarci a vicenda non in qualità di nemici, bensì come amici insostituibili. Nessuna sa in che modo insostituibile può diventare il contributo della persona singola nella causa generale relativa alla salvezza dell’umanità. Poichè nessuno sa concretamente tramite cosa esprimere le proprie nuove intuizioni, le proprie nuove conoscenze e di suggerimenti del Sole, della Terra e gli altri pianeti, la stessa galassa, dopotutto! :)

Infanzia e maturità dell’umanità

Dopo che l’umanità diventa consapevole della propria missione, essa diventa adulta, matura. Prima di ciò, l’umanità era simile ad un bambino che non capiva nulla, non comprendendo chi egli è e cosa è in grado di fare, cosa è lecito fare e cosa no , provando tutto ciò che poteva, studiando il proprio ombelico, gli organi genitali, sparando con tutto ciò che gli capita in mano, immergendosi in tutte le soddisfazioni che egli si può immaginare.

Missione dell’umanità. In che modo verrà realizzata la missione dell’umanità?

Attualmente è assai difficile prevedere in che modo verrà realizzata la nostra missione generale : )
Sono possibili diverse vearianti. Ad esempio, entro i prossimi cento anni formiamo una grande zona protettiva attorno al Sistema solare, collocando ad una distanza sufficente dal Sole alcuni cannoni che sparano proiettili nucleari oppure raggi oppure trasmettono in altro modo energia al fine di modificare tempestivamente la traiettoria degli obiettivi che minacciano la stabilità del Sistema solare o della sua esistenza.

La traiettoria del Sole. Modifica della traiettoria del movimento del Sole con l’ausilio degli sforzi dell’umanità.

La variante più complessa – noi costruiamo tecnologie di gravitazione che consentono di modificare la traiettoria del Sistema solare affinchè essa possa aggirare determinate zone della galassia in possesso di proprietà indesiderabili per il Sole e per il Sistema solare nel loro complesso, oltre che per la vita sulla Terra e per la vita dell’umanità in particolare. Queste zone della galassia possono disporre di una densità troppo elevata di diverse sostanze, polvere, gas, e possono coincidere con la traiettoria di determinati raggi dal centro della galassia oppure dalle stelle vicine … E’ possibile elencare altre variazioni di proprietà indesiderate. E’ difficile dire in che modo l’umanità riuscirà a gestire la traiettoria del Sole. Sebbene già da adesso è importante comprendere che se anche ciò si avvererà, ciò non rappresenterà altro che la manifestazione del desiderio dello stesso Sole di modificare la propria traiettoria con l’ausilio dell’umanità, il che rappresenta solamente una sua parte. Tale percezione è decisamente utile al fine di compendere l’entità della comparsa e della portata della forza della razionalità in questo concreto caso. Poichè tale comprensione consente all’umanità di non diventare orgogliosa, riempiendosi di un orgoglio senza senso ed autosiddisfazione, senza cadere allo stesso tempo nel panico e nel complesso di inferiorità. Poichè tutto il bene di cui disponiamo rappresenta una manifestazione del bene che si desiderava avere e manifestare al Sole ed alla Terra, e solo essi sono in  grado di stabilire se effettivamente desiderano permettersi tale sciocchezza. :)

Possibilità dell’umanità, entità di tali possibilità.

Allo stesso tempo, le nostre possibilità che siamo in grado di possedere, dispongono di entità corrispondenti alla forza, alla potenza, alla durata dell’esistenza e alle misure della sfera di percezione del Sole e dei pianeti. Noi possiamo fare tutto ciò che essi, il Sole ed  i pianeti, cercano di fare tramite noi. E noi siamo in  grado di comprendere che tali possibilità sono enormi.
Per analogia, la persona è propensa a modificare la traiettoria del proprio movimento, muovendosi in avanti o indietro, svoltando nel corso del processo del movimento che si desidera in conformità ai propri criteri di appropriatezza. Allora perchè al Sole, che esiste da miliardi di anni, è caldo, donatore di vita, essere vivente (considerando che sia noi che tutta la Terra viviamo praticamente "all’ombra" del Sole), non sarà accessibile entrare in possesso di queste proprietà, cioè modiifcare a propria discrezione ed in conformità con i propri criteri di appropriatezza, la prorpria traiettoria di movimento? E’ decisamente lecito supporre che se siamo in grado di muoverci nella direzione che desideriamo, il Sole ne ha pienamente diritto oltre che ad apprenderlo pienamente. : )
E tale capacità rappresenterà semplicemente l’ennesima fase di sviluppo del Sole stesso, analoga a quella relativa alla persona che dapprima striscia per poi imparare a camminare, correre, dopo aver appreso le nuove possibilità delle proprie gambe! :)
In questo senso, l’umanità nei confronti del Sole è come le gambe per un giovane. Noi esistiamo sebbene non siamo maturati abbastanza per adempiere alla nostra funzione principale. :)

Traiettoria del Sole nella galassia. Variante della traiettoria modificata del Sole.

Una delle possibilità di modifica arbitraria della traiettoria del Sole può essere la scoperta di nuove conoscenze nel settore della gravitazione che consentono di formare vortici gravitazionali che influenzano la forza della gravitazione nel modo indirizzato. Se ciò verrà realizzato e l’umanità installerà i corrispettivi dispositivi in diversi punti dello spazio circostante il Sole, in tal modo sarà possibile «spingere» il Sole in qualsiasi direzione, indirizzandolo più vicino al centro della galassia oppure più lontano, o ancora oltre la pianezza della rotazione attorno al centro della galassia, oppure ancora più in basso … in conformità al fatto che si rivelerà più opportuno per conservare la stabilità, l’equilibrio del Sistema solare, la conservazione della vita del Sole, dei pianeti, della vita sulla Terra.
A risultato di ciò, il Sole proseguirà nel suo cammino, muovendosi lungo l’orbita attorno al centro della galassia, sebbene nel corso del processo del movimento,  esso inizierà a "rimbalzare" o a "tuffarsi", spostandosi a sinistra o a destra, lasciandosi alle spalle gli eventi contenenti una potenziale minaccia e che sono indesiderati nei suoi confronti. Possiamo solamente rallegrarci di tale desiderio da parte del Sole, in quanto esso offre la speranza di una corrispettiva crescita delle possibilità umane. E poichè la crescita delle possibilità si basa di solito sulla crescita delle conoscenza, ci attendono molte incredibili e fondamentali scoperte. In fondo solamente comprendendo la propria missione noi pretendiamo alla nomina di "civilizzazione adulta", e di conseguenza i nostri genitori sono in grado di scoprire per noi le conoscenze designate solamente agli adulti, categoricamente proibite ai bambini! :)
 Autore: Grigorij Tigal

E’ possibile contattare gli autori del progetto all’indirizzo:
admin
@
free-or-wise.ru .

Афоризм данного мгновения!